sabato 1 ottobre 2011

Torta di mele... azzardata!


Torta di mele definitiva
 Lo so, è azzardato dirlo... ma io ora vi dirò una cosa che mai avrei potuto immaginare... certo, dovrò fare una seconda prova, ma la prima devo dire è stata soddisfacente.
Anche qui, come nella farinata, mi sembra di dire un'eresia. Anzi, forse questa è ancora più grande perchè più intima. 
Questa torta di mele assomiglia moltissimo a quella che faceva mia Nonna Andreina.
Ecco l'ho detto, un fulmine sta per cadere sulla mia testa e mi sbricolerà. Eppure è così!!! Assomiglia davvero a quella mitica torta, tanto osannata e divorata nei pomeriggi di gioco a casa sua... semplicemente perfetta, umida e piena di mele, dolce ma acidula allo stesso tempo, la perfezione.
Volete sapere una cosa??? Mia Nonna non aveva una ricetta, andava ad occhio. Ad occhio, ve ne rendete conto??? Beh, io devo ancora perfezionarla e renderla più cremosa, ma questa torta mi ha fatto tornare indietro di 25 anni...

INGREDIENTI
4 grosse mele renette
2 uova
4 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di farina antigrumi Molino Chiavazza
succo di 1 limone
100 gr margarina
1/2 bicchiere di latte di riso
1/2 bustina di lievito

PREPARAZIONE
Tagliare  a spicchi sottili le mele e bagnarle con il succo del limone.
Montare le uova con lo zucchero, aggiungere lentamente la farina ed il burro fuso, poi il latte tiepido con il lievito sciolto all'interno.
Versare nella tortiera (la mia era la Happyflex rosa da 24 cm) e disporre le mele sopra a piacere facendole un pò affondare. Cospargere di zucchero e fiocchetti di burro ed infornare a 180° per 1 ora.

Ecco la fetta


Ciao Nonnetta, ti voglio bene... questa è per te.
Clo

1 commento:

  1. Sento il profumo, lo sento, lo sento.....gnam!!!

    RispondiElimina

Lascia qui la tua briciolina...