lunedì 19 dicembre 2011

Rustici con brie e ciliegini semisecchi

Da troppo tempo dovevo fare dei panini ripieni o un danubio, ma non riuscivo a trovare l'impasto giusto, visto che ormai uso il latte di riso e non ha la consistenza giusta per sostituire il latte intero nelle ricette.
Dovevo trovare la ricetta dell' impasto perfetto, senza latte...
Eccola! Farina, acqua e lievito, nulla di più...
Ho preparato l'impasto come nella ricetta, poi formato tante palline, 10 per l'esattezza, ed inserito in ognuna un pezzo di brie e  mezzo pomodorino ciliegia semisecco di Agromonte astenendomi dalla tentazione di mangiare tutto il barattolo. Resistenza fallita.
Ho messo le palline nei pirottini di carta da muffin, spennellato con l'olio dei pomodorini ed atteso con ansia la cottura.
Vi dico solo che, appena sfornati, ne ho mangiati 3.
Resistenza fallita su tutti i fronti!!!

Clo

Panini soffici ai semi di papavero

La mia cara alleata, la macchina del pane, non mi abbandona mai... ormai la uso per lievitare ogni tipo di pane perchè, non so se l'ho mai confessato, la lievitazione non è il mio forte.
Cosa posso farci??? Nulla lievita a casa mia: brioche, pane pizza... se non grazie ala mdp.
Ho voluto provare questa versione di pane, senza olio nell'impasto, solo acqua: panini leggerissimi, adatti anche alle preparazioni ripiene come il danubio ad esempio.
Devo essere sincera: ho utilizzato una farina speciale acquistata con un GAS e devo dire che dopo tutti i tentativi continua a non deludermi!!!

INGREDIENTI
600 gr di farina monococco enkir (oppure 300 gr di manitoba e 300 gr di semola rimacinata)
400 gr di acqua
12 gr di lievito di birra
1/2 cucchiaino di zucchero
2 cucchiani di sale
semi di papavero Melandri Gaudenzio

PREPARAZIONE
Inserire nella macchina del pane gli ingredienti in questo ordine: acqua, farina, sale (a destra), zucchero (a sinistra), lievito di birra sbriciolato (al centro).
Al primo beep, solitamente dopo mezz'ora, inserire i semini.
Azionare la mdp programma impasto con lievitazione (la mia impiega 1 ora e 50 minuti).
Al termine del programma, formare delle palline di pasta, ungere con il pennello ed infornare per 30 minuti a 200°.

Clo

Sgranocchia Grok

Quato sono buoni questi stuzzichini croccanti di Grok???
Preparati con Grana Padano e cotti al forno, sono davvero sfiziosi.... hanno davvero rischiato di non arrivare alla presentazione dul mio blog, sono troppo buoni!
Già li vedo in una bella ricettina con le melanzane.... ottime!!!

Grazie Grok!

Clo

Bicchiere golosissimo

Come si fa a non cedere ogni tanto??? A parte il fatto che mangerei pizza tutte le sere, ogni tanto qualche bombetta calorica ci vuole! Non per il fisico, quello bisogna dimenticarlo, ma per lo spirito..
Cosa c'è di meglio della famosa Camy Cream per distruggersi di dolce? Dalla ricetta originale di Cameron, dea di Cookaround, ecco un valido utilizzo della crema in questione.
Vi avviso però: dopo pochi cucchiai, la sensazione di pesantezza si fa sentire ed è molto difficile finire tutto il dolce, perciò vi consiglio di farne piccole porzioni.

INGREDIENTI
500 gr mascarpone
200 gr panna montata
170 gr latte condensato

Per la schiacciata al cacao
150 farina autolievitante
40 gr zucchero
70 gr cacao amaro
1 uovo

PREPARAZIONE
Montare il mascarpone con le fruste, aggiungere il latte condensato a filo, poi unire la panna senza smontare; conservare in frigorifero.
Per la torta, montare le uova con lo zucchero, unire il cacao e la farina: cuocere in forno a 170° per 20 minuti circa.
Ho formato il dolce mettendo pezzetti di torta sul fondo del bicchiere, bagnato con caffè e poi aggiunto uno strato di crema, e così via fino a terminare il bicchiere.

Clo

Buon compleanno Andrea!


AUGURI PICCOLO MIO!!!

Mezzi rigatoni al pesto di zucchine

Se lo leggesse mio marito mi strozzerebbe... per lui il pesto è sacro, nulla si può chiamare pesto se non è quello tipico genovese.
Ha ragione, ma questo assomiglia molto a quello originale e, nel titolo, è specificato! Non me ne voglia quel purista di Fabio!
Dunque, questa è una versione ottima che, insieme al pesto di rucola, danno una valida alternativa ai soliti sughi!

INGREDIENTI
3 zucchine
250 gr mezzi rigatoni Verrigni
1 spicchio di aglio
parmigiano 
olio di oliva
sale q.b.

PREPARAZIONE
Mettere sul fuoco l'acqua salata con le zucchine tagliate a pezzettoni.
Quando le zucchine sono morbide (vengono cioè facilmente infilzate con una forchetta) prenderle con una schiumarola e metterle nel mixer insieme agli altri ingredienti regolando di sale e creando una consistenza simile al pesto. 
Buttare la pasta, scolarla e condirla con la salsa.

Un consiglio: abbondare con il parmigiano e l'aglio... non aiuta nelle relazioni sociali ma rende la salsa mooolto buona!

Clo

giovedì 8 dicembre 2011

Zuppa di farro e fagioli con crostoni


L' autunno a Genova continua ad essere particolarmente caldo.

Nell'ora di pranzo si raggiungono anche i 20 gradi che, onestamente, non invogliano a mangiare una bella zuppa fumante.

Penso però che sia necessario riprendere il fisico con una bella dose di proteine, ferro e cereali, ingredienti fondamentali per tutti, al contrario della carne e del pesce.

Quindi ho preparato questa zuppa tiepida con dei bei crostoni croccanti avanzati dalla preparazione della stella di pane al formaggio che trovate qui: piastra da forno, carta oleata, fette di pane ed un bel giretto di olio.

INGREDIENTI
300 gr farro Melandri Gaudenzio
150 gr fagioli borlotti Melandri Gaudenzio
soffritto misto
1 dado vegetale
olio evo
pepe nero 
crostoni

PREPARAZIONE
Il giorno prima, mettere i fagioli borlotti ed il farro in ammollo.
Fare un soffritto leggero e, appena dorato, unire fagioli e farro, facendoli tostare un poco.
Coprire con acqua ed unire il dado.
Cuocere almeno per 50 minuti fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Aggiungere olio a piacere, una spolverata di pepe ed i crostoni.
Clo

Questa zuppa è stata molto apprezzata anche dal piccolo che, al contrario di quanto si possa credere, adora cereali e piatti particolari come il farro, il couscous, il burgul... tutto la mamma!!!

Torta magica di Marble


L'altra Cooking Goddess adorata da me fino dagli inizi su Cookaround è Marble.

"Scusa se ti stresso, ma vorrei fare le Nanaimo Bars 
ma a mio marito non piace il cioccolato fondente"


Io mi sarei mandata a spigolare. Invece no, lei sempre cortese, mi ha aiutato a creare dolci perfetti...
INGREDIENTI
per la base al cioccolato
200 gr di cioccolato fondente extra
150 gr di zucchero
3 uova
100 gr di farina
150 gr di margarina
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale


570 gr di latte di riso
4 uova
50 gr di zucchero
3 cucchiai di cacao amaro (circa 25-30 gr)


circa 200 gr di nutella


PREPARAZIONE
per la parte cremosa al latte e cacao
Far bollire il latte con il cacao e far freddare.
Sbattere le uova con lo zucchero senza montarle ed aggiungere delicatamente il latte preparato in precedenza.

per la base al cioccolato
Fondere il cioccolato e la margarina ed amalgamare bene per por lasciare raffreddare.
Montare le uova con lo zucchero ed aggiungere a poco a poco il cioccolato fuso e raffreddato.
aggiungere la farina, il lievito e il pizzico di sale.

preparazione della tortiera in silicone
In uno stampo in silicone da 24 cm di diametro spalmare un abbondante strato di nutella.
Mettere lo stampo in un contenitore ampio per la cottura a bagnomaria) per non doverlo più muovere.
Versare sopra la base di nutella la base al cioccolato, poi versare sopra la base cremosa al latte e cacao.
Aggiungere nel contenitore sottostante acqua in quantità tale che arrivi almeno a 3/4 dello stampo, ricoprire con stagnola e infornare a 200° per 20'.
Passati i 20' levare la stagnola, abbassare a 180° e cuocere per altri 30'-40'
Fa fede la solita prova stecchino.
Raffreddare e rivoltare sformando il dolce.
Cito Marble testualmente:
"cosa sarà successo al nostro dolce? in quella che sarà diventata la parte superiore troviamo una copertura di nutella (per questo è bene utilizzare uno stampo in silicone, dopo la copertura di nutella risulterà liscissima)... e sotto? i due composti si "separano": la parte cremosa al latte passa sotto a quella al cioccolato"
Non smetterò mai di ringraziarti per le tue idee e la tua creatività!
Clo



E' fondamentale avere uno stampo in silicone da 24 cm! Io ho utilizzato il mio fedele stampo rosa della Happyflex Mandare un bacio

per la "glassa"

per la parte cremosa al latte e cacao

Quello che mi chiedo di Marble e l'Araba: ma esistono davvero????????

Come l' Araba, non ne sbaglia una! Come fanno??? 
Precisa, senza una sbavatura, fine e delicata, sempre gentile e cortese, ha tempo per me e le mie domande stupide.

Snickerdoodles

Questa ricetta proviene da uno dei miei siti preferiti: Joy of Baking.

Ogni foto mi lascia a bocca aperta ed ogni ricetta mi fa gola...purtroppo accade spesso che ci siano ingredienti come la panna, lo sciroppo di mais o il burro di noccioline, non sempre (mai) presenti in casa.

Ora ho selezionato alcune ricette di facile preparazione o con ingredienti non sempre utilizzati ma reperibili e partirà una serie di ricette particolari, molto americane!
INGREDIENTI
220 gr farina

1/2 cucchiani di sale, 2 cucchiaini di lievito per dolci, 114 gr di margarina, 150 gr zucchero, 1 uovo 
Copertura: 30 gr zucchero, 2 cucchiaini di cannella regina Tec-Al
PREPARAZIONE
In un contenitore, unire gli ingredienti secchi: farina, sale e lievito. 
Con la frusta o la planetaria, montare il burro con lo zucchero per almeno 3 minuti: unire l'uovo e montare ancora. 
Unire i due composti senza smontare e NON mangiare l'impasto crudo (passaggio che io non ho rispettato ^__^)
Formare delle palline grandi come una noce e rotolarle nel composto di zucchero e cannella.
Disporre su una teglia coperta da carta forno e schiacciare leggermente il biscotto con la base di un bicchiere. 
Cuocere in forno caldo a 190° per circa 8-10 minuti. 

N.B. Utilizzando la margarina, è necessario aumentare le dosi di farina o, a scelta, a parità di farina, diminuire la dose di margarina.
Clo

Sgonfiotti allo stracchino

Fritto! Fritto! Fritto! Innamorato
Datemi una scarpa fritta e la mangeremo!
Noi adoriamo il fritto... il croccante... quel gusto inconfondibile.
Assolutamente da evitare, però, è pensare alle calorie... altrimenti non lo si apprezza fino in fondo!
 
Ecco una ricetta facilissima e veloce per utilizzare lo stracchino in scadenza!

INGREDIENTI
200 gr di farina autolievitante
oppure
200 gr di farina 00 + 1 cucchiaino scarso di lievito istantaneo in polvere
200 gr di stracchino sodo
olio di semi Dante per la frittura
 
PREPARAZIONE
Difficile... unire gli ingredienti, prelevare un cucchiaio di impasto e versare nell0olio bollente aiutandosi con un altro cucchiaio.
 
Fine http://tracking.technodesignip.com/?action=count&projectid=642&contentid=6575&referrer=-&urlaction=r...

Clo

Stella di pane allo yogurt con formaggio


Buono questo pane! Ottimo anche per crostini e bruschette, arricchito dal formaggio nell'impasto!




3 uova
250 gr formaggio tipo Galbanino 
300 gr farina manitoba
1/2 cubetto di lievito di birra
sale, pepe
PREPARAZIONE
Nella planetaria, con il gancio a virgola, impastare farina, uova, yogurt bianco, sale e pepe ed il cubetto di lievito. 
Appena sarà tutto omogeneo, aggiungere il formaggio in piccoli pezzi.

Inserire l'impasto in una forma a vostro piacere (io ho utilizzato la stella di Happyflex!)
Far lievitare in un luogo riparato per almeno 2 ore ed infornare a 180° per 30 minuti.



Clo

250 gr yogurt bianco

INGREDIENTI

Panbiscotto


Come al solito, non acquisto al supermercato gli ingredienti necessari per una ricetta che desidero fare. NO.
Acquisto degli ingredienti a caso che so mi serviranno per delle ricette future, e così facendo ho il frigo pieno di roba che spesso arriva a scadenza.
Questo non è consumo consapevole, porca zozza http://tracking.technodesignip.com/?action=count&projectid=642&contentid=6541&referrer=-&urlaction=r...
In questo devo davvero migliorare...
beh, tutto ciò per dire che, ovviamente, avevo dello yogurt intero da utilizzare ed ho deciso di fare questi biscotti del blog di Giada... la consistenza non è venuta pasticolarmente biscottosa ma molto soffice, tanto che li ho farciti con marmellata ed ho preparato così la merenda per Andrea!
grazie a te Giada e a nonna Lina http://tracking.technodesignip.com/?action=count&projectid=642&contentid=16703&referrer=-&urlaction=...
INGREDIENTI
1 uovo
50 g di zucchero + q.b. per cospargere i biscotti
30 g di margarina
5 g di ammoniaca per dolci
1 vasetto di yogurt intero (io alla vaniglia)
5 g di maizena
280 gr di farina
PREPARAZIONE
Sbattere le uova con lo zucchero a spuma. Aggiungere il burro fuso, l’ammoniaca, lo yogurt, e continuare a mescolare con le fruste. Aggiungere la maizena e poi la farina, formare delle palline o delle treccine, spennellare con latte e coprire con zucchero semolato. Mettere su una teglia con carta da forno, e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti. 
Clo

Pasta sabbiosa al kamut


Io con la pasta vado fuori di testa.

Un bel piattone di pasta condita bene e la giornata acquista un nuovo sapore.

Certo, dopo ti viene voglia di una bella pisa, ma non c'è nulla di peggio che dormire dopo aver mangiato pasta.
Al sabato, e nei giorni in cui non si lavora, per il pranzo l'appuntamento a casa mia è sempre quello, pasta in mille modi.
L'ultima versione ci ha fatto andare in visibilio... peccato che Andrea non abbia potuto mangiarla perchè era piccante e conteneva i funghi, ma si è comunque sparato un bel piattone di questa pasta molto gustosa condita solo con olio e formaggio. 
Beh, devo confessare che un pò lo invidiavo.

INGREDIENTI
250 gr fusilloni al kamut Verrigni
una manciata di capperi
50 gr olive verdi
10 funghi champignon
pane grattato a volontà
olio evo Dante
peperoncino a piacere
1 spicchio di aglio

PREPARAZIONE
In una padella, rosolare l'aglio nell'olio: appena dorato, aggiungere le olive tagliate a pezzettini, i capperi lavati ed i funghi champignon puliti e tagliati a lamelle.
Unire il peperoncino e rosolare bene.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, come indicato nell'etichetta.
Unire al condimento del pane grattato, poco prima di unire la pasta.
Scolare la pasta ed amalgamarla bene al condimento, ancora in padella.
Gustare senza parmigiano!



Clo

Di sera poi... ti svegli con 2 chili in più, assicurato.

Pulizia? Si, ma col cervello!


Quale miglior blog del mio per introdurre una nuova collaborazione attenta all'ambiente???


Ringrazio Paola, il mio contatto dell' Azienda e, come ho già spiegato a lei, il marchio mi sta molto a cuore in quanto mio papà ha latorato per 21 anni con loro ed i prodotti sono un chiaro ricordo della mia infanzia... il momento più bello della giornata era andare a prendere papà fuori dall' ufficio a Genova Quarto...
A parte questo bel ricordo, sono davvero felice di utilizzare i loro prodotti con ricarica salvambiente: risparmio di denaro, meno plastica da smaltire, meno peso da portare con la spesa, meno trasporti e meno emissioni velenose...
Già il prodotto e la qualità che lo contraddistingue da anni mi hanno convinto: con queste nuove ricariche la scelta non è più un dubbio.
Come dice Benigni :

"questo mondo non ci è dato in eredità dai nostri padri, 
ma in prestito dai nostri figli"


Grazie Sutter!
Clo

sabato 3 dicembre 2011

Pizza parigina di patate e cipolle

Per Andrea ogni pasto sarebbe a base di pizza e pasta al pesto.
Noi, molto spesso, non ci tiriamo indietro! Però dobbiamo trovare delle varianti per inserire anche della verdura o qualcosa di diverso come ripieno.
Appunto, questo ripieno a fatto molta gola al piccolo ed è stato riproposto come contorno e quasi terminato durante la preparazione... "mamma! ancoa! patata!"
Questa versione della pizza, molto facile e veloce, è ottima anche avanzata e riscaldata, perfetta per il pranzo frugale del marito mentre porta fuori Ringhio.

INGREDIENTI
1 rotolo di pasta della pizza (rettangolare)
1 rotolo di sfoglia (rettangolare)
1 mozzarella per pizza
500 gr patate
2 cipolle
olio Dante q.b.
rosmarino in foglie contuse Tec-Al
aglio in granuli Tec-Al
sale e pepe

PREPARAZIONE
Rosolare le cipolle tagliate a fettine nell'olio.
Aggiungere le patate tagliate a fette sottili, unire rosmarino e aglio, sale e pepe e cuocere fino a quando saranno tenerine.
Astenersi dal mangiarle tutte :-)
Stendere la pasta della pizza, cospargere di mozzarella a cubetti, le patate e le cipolle.
Ricoprire con la sfoglia, chiudere bene i bordi della pizza ed infornare a 200° per 20 minuti circa.

Clo

Diamantini

Finalmente preparo dei biscotti! O meglio, finalmente la ricetta è riuscita...
Ho sempre lottato con i biscotti: per la loro forma, la loro consistenza, la cottura.
Non parliamo poi dell'esperienza con la sparabiscotti, un incubo.
Ecco dunque il mio biscotto preferito in assoluto, finalmente una ricetta che conserverò e che, magari, proverò anche con diverse varianti (tipo il cacao nell'impasto, le gocce di cioccolato, oppure altre farine magari integrali).
Ringrazio Monica di Un biscotto al giorno che mi ha regalato finalmente la voglia di preparare questi biscotti che avevo visto preparare da Montersino tanto tempo fa: certo, con un blog così meraviglioso e delle foto così speciali... Grazie Monica!
Come potete vedere ho dimezzato le dosi ed ho utilizzato più farina perchè l'utilizzo della margarina lo richiede. 

INGREDIENTI
250 gr farina Molino Chiavazza
80 gr zucchero a velo
1 tuorlo
200 gr margarina
zucchero di canna q.b.

PREPARAZIONE
Impastare tutti gli ingredienti tranne lo zucchero di canna, formare dei salsicciotti e arrotolarli nella carta trasparente da cucina: riposare in frigo per almeno un'ora.
Prendere il nostro impasto e rotolarlo nello zucchero di canna.
Tagliare il salsicciotto a fette e posizionare su carta forno.
Cuocere in forno per 20 minuti a 170°

Clo

Falafel con multicereali

Ultimamente ho una gran voglia di fritto, friggerei anche i biscotti della colazione.
Verrebbero comunque buoni, non ho dubbi, ma di certo non si può vivere di solo fritto.
Posso solo dire che l'impasto è molto sano, pieno di proprietà fondamentali per il nostro organismo e senza grassi. Certo, poi con il metodo di cottura aggiungi tutti i grassi che mancano, ma il gusto e la croccantezza ripaga quella corsetta in più in palestra...
A questa classica preparazione, ho aggiunto una farina meravigliosa, che non avrei sprecato per una semplice vellutata: ha aggiunto una croccantezza incredibile a questi falafel già molto croccanti!

INGREDIENTI
300 gr ceci giganti Melandri Gaudenzio
75 gr farina multicereali Farinpiù
1 piccolo sclogno
1 spicchio di aglio
olio di semi Dante
curry
cumino
sale
pepe

PREPARAZIONE
Mettere in ammollo i ceci il giorno prima.
Un'ora prima della preparazione, mettere i ceci nel mixer con tutti gli ingredienti e fa r riposare in frigo.
Prendere una cucchiaiata di impato e formare una polpettina compattandola e schiacciandola tra i palmi: friggere in olio di semi fino a doratura.

Clo

Torta di mele rovesciata

Quando la smetterò di fare torte di mele??? Mio marito, in generale, le odia e poi finisce che le mangio tutte io o le regalo al vicinato. E' più forte di me, cosa ci posso fare? Ci sono così tante varianti, e tutte così buone, con quell'acidino delle mele verdi e con il dolce dello zucchero caramellato sopra!
Ormai ho trovato la mia preferita in generale, bella morbida e quasi budinosa all'interno, ma non perdo la voglia di provarne altre...
Eccone un'altra versione! Special guest: Andrea che legge con molta attenzione la ricetta ^__^


INGREDIENTI
4 mele golden
300 gr farina tipo 0 Molino Chiavazza
150 gr zucchero di canna
4 uova
4 cucchiai di acqua calda
150 gr margarina
scorza di 1 limone
1 bustina di lievito

PREPARAZIONE
Sciogliere la margarina.
Montare le uova intere con 100 gr di zucchero e 4 cucchiai di acqua calda e poi unire, sempre sbattendo con la frusta, 100 gr di margarina fusa, la farina, la scorza del limone, il lievito ed un pizzico di sale.
Foderare uno stampo da 26 cm con un foglio di carta forno bagnato e strizzato e coprire il fondo con la margarina rimasta e lo zucchero avanzato, quindi distribuire le mele sbucciate e tagliate a piccoli pezzi.
A questo punto, a piacere, aggiungere della cannella.
Coprire con l'impasto e cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti.


Clo

giovedì 1 dicembre 2011

Pesto? Tutta la vita!

Cosa vi devo dire, sono genovese e mi piace il pesto... però vi faccio una domanda: chi non lo è, cosa ne pensa di questa meravigliosa salsa, dal colore verde vivo e dal sapore unico?
Chiedo alla mia amica Artù, italo-genovese nell'anima, come potresti tu vivere senza? Riesci a riconoscere un pesto genovese fatto con il basilico di Prà, da un normale pesto? Credo proprio di si....
Per non parlare poi di tutto quel pesto che trovi in commercio, nel barattolo di vetro: anche la marca più famosa e conosciuta non potrà mai competere... non compratelo, piuttosto fatene a meno!
Qui non creo nessuna ricetta, metto solo insieme due prodotti magnifici: il pesto di mia mamma e la pasta Verrigni! Ho solo aggiunto le classiche patate ed fagiolini che creano davvero un piatto unico!

INGREDIENTI
Pesto fatto in casa
100 gr patate
100 gr fagiolini
200 gr spaghetti Verrigni

PREPARAZIONE
Mettere a bollire l'acqua salata con le patate pelate e tagliate a tocchetti ed i fagiolini.
Aggiungere un cucchiao di acqua della pasta al pesto per stemperarlo.
Appena bolle, buttare la pasta e scolare il tutto, unendo il pesto (N.B. non nella pentola!!! Altrimenti il formaggio presente nel pesto si rapprende e si divide!).
Buon appetito!
Clo

sabato 26 novembre 2011

Torta mimosa al cacao

Peccato che sia arrivata distrutta a destinazione... 
Era davvero bellissima... ma è stata spazzolata in breve tempo dalle mie amiche e dalla festeggiata che si è infischiata del suo virus intestinale!!!
La ricetta è, come sempre, semplice: pan di spagna e crema pasticcera, questa volta al cacao.
Ho utilizzato prodotti adatti alle intolleranze al lattosio, cioè latte di riso, maizena Molino Chiavazza e cacao amaro.

INGREDIENTI per il PAN DI SPAGNA
6 uova
75 gr di fecola di patate
75 gr maizena Molino Chiavazza
187 gr di zucchero
1 cucchiaio di olio di semi
1 bustina e 1/2 di lievito



INGREDIENTI per la CREMA PASTICCERA
3 tuorli
500 gr latte di riso
100 gr zucchero
40 gr maizena Molino Chiavazza
vanillina a piacere
3 cucchiai di cacao amaro

PREPARAZIONE PDS
Montare a neve ferma gli albumi e mettere da parte.
Nella stessa ciotola montare tuorli e zucchero fino a formare una bella spuma bianca.
Aggiungere al composto di tuorli la fecola ed il lievito miscelati insieme.
Aggiungere a piccole dosi gli albumi montati con un cucchiaio di legno o una spatola, mescolare dal basso verso l'alto senza smontare.
Imburrare ed infarinare la tortiera di 26 cm di diametro (mi raccomando, infarinate con la fecola o la maizena!).
Infornare per 25 minuti a 180°

PREPARAZIONE CREMA
Portare il latte ad ebollizione togliendo la pellicina che si forma.
Nel frattempo montare zucchero e tuorli ed aggiungere la maizena ed il cacao.
Versare il composto nel latte e girare con la frusta
Vedrete che si addensa in meno di un minuto e diventa cremosissima, vellutata, ma soprattutto con un sapore molto delicato.
Tagliare il pan di spagna in due dischi, togliere un poco di interno e conservarlo per le briciole.
Inserire la crema pasticcera al cacao e richiudere.
Ricoprire con un velo di crema per fare in modo che le briciole si attacchino e sbriciolare il pan di spagna sopra e nei lati. 
Spolverare con abbondante cacao amaro.

Clo

giovedì 24 novembre 2011

Arrosto di legumi al rosmarino

Ormai le mie produzioni di finta carne stanno aumentando in modo esponenziale... dopo il seitan, il tempeh ed i vari burger (che non mancano mai) ecco un'altra idea per avere un secondo completo e tante proteine che sostituiscono egregiamente la carne dei poveri animali uccisi per un puro sfizio di gola.
Per questa ricetta ho utilizzato i legumi Melandri Gaudenzio e l'ormai collaudato rosmarino Tec-Al.

INGREDIENTI
200 gr lenticchie Melandri Gaudenzio
200 gr fagioli borlotti Melandri Gaudenzio
1 albume
sale, pepe q.b.
rosmarino Tec-Al
pane grattato

PREPARAZIONE
Dopo aver fatto ammollare i legumi in acqua per una notte, cuocerli in acqua come indicato nella confezione.
Frullarli nel mixer con tutti gli ingredienti tranne il pan grattato ed il rosmarino.
Ungere una forma da plumcake e cospargere con pane grattato. 
Sulla base versare il rosmarino e riempire con il composto.
Cospargere la superficie con pane grattato ed un filo d'olio.
Cuocere in forno per 30 minuti a 200°

Ottimo nel panino per un pranzo veloce oppure come secondo accompagnato da verdura fresca ed una salsa!
Clo

Pita soffice alla cipolla

Cosa c'è di meglio di un pane veloce e sfizioso???
Questo si cuoce direttamente in padella, con un filo di margarina... la ricetta originale prevedeva dello strutto ma io, ovviamente non ne ho messo. L'ho sostituito con poca margarina anche se non era assolutamente necessaria.
Ho trovato questa ricetta in rete, ma chiedo scusa all'autrice perchè non ricordo chi sia e non posso ringraziarla direttamente... spero passi per caso di qui e veda la ricetta perchè la ringrazio davvero tanto, erano ottime!

INGREDIENTI
300 gr farina 00 Molino Chiavazza
350 gr acqua bollente
2 cipolle bianche
20 gr margarina
sale q.b.

PREPARAZIONE
Mettere la farina nella planetaria insieme al burro ed azionarla, versando a filo l'acqua bollente.
Impastare ed eventualmente aggiungere acqua.
Formare una palla e lasciarla riposare.
Nel frattempo tagliare le cipolle a velo.
Formare sei palline con l'impasto e stenderle con il mattarello: occorre infarinare molto bene il piano perchè tende ad attaccarsi.
Versare della cipolla sopra, un poco di sale ed arrotolare: formare una chiocciola e stendere nuovamente col mattarello.
Riscaldare la padella ed ungerla con poca margarina: cuocere le pita su ogni lato fino a doratura.

Accompagnano perfettamente piatti piccanti e speziati!
Clo

mercoledì 23 novembre 2011

Pasta e basta!

Come avrete già capito dalle mie collaborazioni, non ricevo prodotti da chiunque. Ho selezionato alcune delle migliori aziende che offrono prodotti che io acquisto già quotidianamente ed ho deciso di procedere con coerenza, evitando di scegliere prodotti dello stesso genere ma di aziende diverse.
Non desidero accumulare prodotti per risparmiare, ma preparare delle ricette semplici ed originali con prodotti unici e di qualità, che si sposano con le mie ricette ed il mio stile di vita vegetariano.
Con questo post voglio presentarvi un'altra collaborazione molto gradita.
La pasta Verrigni: certo, si sposa perfettamente con la mia dieta, ma anche con quella di molti di voi... spesso, chi mi invita a cena e si trova in difficoltà perchè sono vegetariana, si sente spiazzato alla mia proposta di prepararmi una pasta. Semplicemente non ci si pensa, è talmente semplice ma ovvio, una pasta al pomodoro mette d'accordo praticamente tutti.
L'antico pastificio Rosetano Verrigni mi ha onorata con i suoi prodotti, ma soprattutto con la cura con cui mi ha inviato il loro pacco: una splendida scatola che resterà in questa casa per sempre, ed uno splendido biglietto scritto a mano... una delicatezza regalata da pochi.
Ringrazio quindi Verrigni per il dono, e per la cura, la serietà e la qualità che contraddistinguono solo una grande Azienda.

Clo

Frittelle di piselli e ceci

Un'altro piatto per la cena con i cognati... anche loro come noi adorano i legumi, le farine articolari e le spezie.
Queste polpettine possono risultare ingannevoli perchè non contengono veri e propri piselli ma una farina speciale della linea Farinpiù gentilmente donatami da Melandri Gaudenzio, con le quali si possono fare delle ottime vellutate, ma anche delle ricchissime varianti...

INGREDIENTI
70 gr farina di piselli Farinpiù
30 gr farina di ceci
1 albume
sale, pepe
curry e cumino a piacere

PREPARAZIONE
Mescolare tutti gli ingredienti e, se l'impasto risultasse troppo secco, aggiungere poca acqua.
Fare delle palline con un cucchiaio bagnato e versarle nell'olio bollente, friggendole fino a doratura.
Adagiare su carta assorbente.

Clo


Lemon tart

Semplicemente ottima...
La ricetta sembrava un pò strana, visti i soli 3 tuorli nella frolla ma il fatto che la ricetta sia di Santin è una garanzia. Poi la splendida Elly di Dolce Mania è tanto brava, bella e gentile che ispira subito simpatia e fiducia!
Così, decido di preparare questa tortina per la cena con i cognati, sempre attenti al cibo e alla qualità, sostituendo il burro con la margarina.
Non potevo sbagliare! E non è accaduto...
Poi, come potete notare dalla foto, ha suscitato la gola di tutti, piccini compresi :-)

INGREDIENTI per la PASTA FROLLA ROBUCHON
200 gr farina Molino Chiavazza
85 gr margarina 
80 gr zucchero
3 tuorli
un pizzico di sale
buccia di 1 limone

INGREDIENTI per la CREMA AL LIMONE
300 gr zucchero
150 gr margarina
3 uova
2 limoni succo e buccia

PREPARAZIONE
Sbattere i tuorli con lo zucchero.
Disporre la farina a fontana, aggiungere al centro la margarina, l'uovo sbattuto, la buccia di limone.
Mescolare con la punta delle dita e velocemente impastare e fare una palla.
Lasciare riposare in frigo per almeno 3 ore (io 30 minuti in freezer).
Nel frattempo preparare la crema al limone mettendo tutti gli ingredienti in un pentolino antiaderente e mescolare con una frusta a fuoco bassissimo fino a quando non si addensa e diventa una crema lucida.
Prendere la frolla, stenderla in una teglia di 18 cm di diametro e cuocerla in bianco, senza fagioli, a 180° per 15 minuti.
Abbassare la temperatura a 150°, aggiungere la crema alla frolla cotta e cuocere per circa 30 minuti.
Lasciare raffreddare e servire.

Come vedete, ho utilizzato una forma speciale... il silicone a forma di cuore della Happyflex, davvero meraviglioso l'effetto!!!
La torta... un guscio di frolla croccante, tipo biscotto, non troppo dolce, che contiene una cremina agrodolce che si scioglie in bocca. Esperimento riuscito!!!

Clo


Mozzarella in carrozza... tutta la vita!

Ma quanto è buona!!! Riesco ad avere fame anche ora, alle 21 e 30, dopo cena e davanti al pc! Solo vedendo questa foto!!!
Certo, come spesso ricordo a tutti, anche una scarpa diventa buona se fritta... 
Questo piatto unico, buonissimo, è davvero veloce oltre che vario: si può arricchire anche con olive, verdura, pomodoro... resta sempre buona!
Se posso darvi il mio parere, gli ingredienti devono essere scelti con cura:
- il pane dovrebbe essere quello bianco, al latte, in modo che si incollino bene le fette
- mozzarella di qualità, in modo che non sia piena di acqua e sia gustosa
- l'olio per la frittura deve essere ottimo, per non ungere eccessivamente il pane

INGREDIENTI
pane bianco per tramezzini
mozzarella ben sgocciolata
pane grattato
1 uovo
sale, pepe
olio di semi Dante per la frittura

PREPARAZIONE
Tagliare le fette in due, adagiare all'interno la mozzarella e chiudere bene i bordi.
Passare la "carrozza" nell'uovo sbattuto con sale e pepe, poi nel pangrattato.
Friggere fino a doratura.

Clo

venerdì 18 novembre 2011

Verdurine oltre le aspettative

si, buone buone!
Una delle mie solite improvvisate, fatte con le verdure che chiedevano pietà... dovevano essere il ripieno di melanzane al forno ma il marito mi ha fermata, dicendo di volerle così... Buone davvero!

INGREDIENTI
Sedano
1 cipolla
2 patate
6 pomodorini ciliegia
sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE 
Soffriggere la cipolla sottilissima, aggiungere le verdure a cubetti ed i pomodorini tagliati in quattro.
Lasciar rosolare a fiamma bassa.
Alla fine aggiungere un pò di aglio in granuli, sale e pepe.

Forse una delle migliori versioni delle verdure in padella!
Clo

Insalata di funghi, rucola e semi di girasole

Insalata di funghi, rucola e semi di girasole
Sappiate che il piccolo mi sta aiutando a scrivere in questo momento, quindi non badate agli errori.
Anzi, la prossima frase verrà scritta proprio da lui:

jjkdfcvghhhpppor6664...lààù+èoohgfdsdghhhbcgyuyeraethhnb  kkmk

Chissà cosa voleva dire... forse "buona questa insalata, ma io non l'ho mangiata per la presenza dei funghi".


INGREDIENTI
100 gr di funghi champignons
1 limone
rucola
semi di girasole Melandri Gaudenzio
pepe nero Tec-Al

PREPARAZIONE
Molto semplice... togliere il gambo del fungo e spellare il cappello. Tagliarlo molto finemente.
Disporre la rucola in un piatto, aggiungere i funghi ed irrorare di succo di limone.
Terminare con una spolverata di pepe nero e di semi di girasole.

Gustare... non per i bimbi ovviamente :-)
Clo